Tutorial Web
Rumors

Guadagnare con un blog: da Google Adsense al mondo delle affiliazioni

Oggigiorno, sfortunatamente, il problema della disoccupazione e in generale dei posti di lavoro poco retribuiti o che comunque non concedono al singolo individuo che lo pratica una grande dignità (vuoi per ferie non concesse, straordinari non pagati o mal pagati, turni a orari impossibili, problematiche legate alla trascuranza da parte dell’azienda dei diritti del lavoratore e via dicendo), è diffusissimo.

La crisi economica che da qualche anno, in particolare, ha attanagliato il nostro paese, ancora oggi si trascina dietro tutta una serie di scorie e difficoltà assortite, e in tanti, pur lavorando, a causa dei problemi suddetti, faticano a pagare tutte le spese e ad arrivare a fine mese.

12067358_10205244220690511_979110072_n

Ecco per quale motivo, con l’avvento di internet, negli ultimi tempi c’è chi ha provato a cercare nuove vie, a sbloccare nuove strade, e perché no, ad inventare nuovi lavori o comunque nuovi metodi per arrotondare il proprio magro stipendio ed aumentare così le entrate mensili. Se usato saggiamente, internet può rappresentare uno strumento utilissimo, e proprio grazie ad alcune sue importanti applicazioni, alcune persone sono riuscite a sviluppare diversi metodi per riuscire a guadagnare con un blog.

Esistono, effettivamente, alcuni modi per realizzare delle entrate tramite un blog. Solitamente questi modi non garantiscono di guadagnare in maniera immediata o comunque di realizzare delle cifre elevatissime, ma con un po’ di esperienza, ed una volta capiti i vari meccanismi, diventa sicuramente tutto più semplice e meccanico. Per poterci provare, innanzitutto, è necessario creare o possedere un blog, rispettando determinati canoni ed alcune pratiche caratteristiche. Ecco perché, se siete interessati, incuriositi, o comunque volete provare a realizzare quanto segue, ma non sapete da dove cominciare, vi consigliamo di leggere e seguire questa guida su comecreareunblog.org, contenente numerosi consigli su come creare un blog.

Fatto questo dovuto preambolo, passiamo quindi ai metodi veri e propri, per riuscire a far soldi grazie ad un blog. Abbiamo parlato di “metodi”, al plurale, ma in realtà generalmente il metodo che permette di guadagnare con un blog è uno solo, che però si suddivide in vari modi: la pubblicità.

Inserire nel proprio blog della pubblicità è la soluzione più efficace ed immediata se si vogliono realizzare delle entrate tramite il proprio spazio virtuale. Pubblicizzare un’idea, un concetto, o più semplicemente un prodotto, talvolta può portare a guadagnarsi delle piccole fette sulle vendite di quei concetti o di quei prodotti, e di seguito scopriremo come.

Google Adsense

Uno dei modi più noti e sfruttati per inserire nel proprio blog la pubblicità, e quindi per realizzare, nel tempo, dei guadagni, consiste in Google Adsense. Google Adsense, come suggerisce il nome stesso, è un sistema pubblicitario prodotto dalla grande azienda di Google, che offre la possibilità di inserire, nel proprio blog, una serie di banner e di annunci pubblicitari che, tramite la semplice visualizzazione, o più efficacemente con un click su di essi, permette di guadagnare del denaro. Il funzionamento, tutto sommato, è molto più semplice di quanto si possa pensare: è necessario recarsi sul sito di Google Adsense (il cui utilizzo è completamente gratuito), effettuando l’accesso tramite il proprio account Google (se non si dispone di tale account, bisogna crearne uno appositamente), ed in seguito inserire i dati e le caratteristiche del proprio blog, richiesti in un apposito modulo. Fatto ciò, tramite il codice HTML con il quale è realizzato ogni sito o blog, verranno analizzati i contenuti del suddetto, e Google Adsense genererà, in modo automatico, una serie di annunci, di video e di banner pubblicitari che il sistema riterrà più utili e più efficaci allo scopo. Si potrà quindi scegliere quali tra gli strumenti in questione inserire nelle pagine del proprio blog, e, come detto prima, tramite la visualizzazione o il click dei suddetti, Google pagherà al titolare del blog una quota una volta raggiunta la soglia minima di 70 euro. Il metodo di pagamento può contemplare il bonifico bancario, l’assegno e altri ancora, e viene scelto dal titolare del blog.

Le affiliazioni

Un altro metodo estremamente efficace per guadagnare con un blog, è quello delle affiliazioni. In cosa consiste, esattamente? Semplicemente, come dicevamo prima, internet è uno strumento estremamente utile e potente che, se ben sfruttato, permette anche di registrare dei discreti guadagni. Questo, però, vale tanto per i singoli individui, quanto per le grosse aziende: molte sono, infatti, le ditte che provano a sfruttare il web per pubblicizzarsi o per pubblicizzare i propri prodotti, ed alcune di esse offrono, a terzi (come ad esempio un blog), la possibilità di guadagnare del denaro tramite un’affiliazione. Per farla breve, queste aziende possiedono un modulo di affiliazione al quale ci si può iscrivere (in maniera del tutto gratuita, come Google Adsense); in seguito, pubblicando sul proprio blog un articolo od una pagina dedicati ad uno specifico argomento, si può inserire un link che reindirizzi alla pagina dell’azienda nella quale si può acquistare il prodotto trattato nell’argomento. Così, viene riconosciuto automaticamente da quale blog o sito affiliato una persona è arrivata alla pagina del prodotto, e se quest’ultimo viene acquistato da questa persona, l’azienda concede una percentuale della cifra realizzata dalla vendita di quel prodotto al titolare del blog o sito affiliato.

Continua a seguirci per ulteriori articoli sempre più dettagliati sull’argomento.

Leave a Reply

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz